Le madonne-scrigno o la “Vierge ouvrante”

image“La “Vierge ouvrante” che esternamente è l’umile “Madre col bambino” a noi così familiare, quando si apre rivela il segreto eretico da lei custodito: Dio-Padre e Dio-Figlio, di solito rappresentati come signori del cielo che elevano a sè in un atto di grazia la dimensione ‘puramente femminile’ degradata e terrena, si rivelano contenuti in lei, quali contenuti del suo corpo che tutto copre”.. (La Grande Madre, pag.328, di E. Neumann)

Queste statue, spesso di legno, prodotte in epoca medioevale fino al XV° secolo, rimandano a diversi aspetti della funzione della Dea Madre: il proteggere, il contenere, il custodire, il nutrire, lo spazio e il tempo, la dimensione fisica che ingloba quella spirituale, il rapporto ouroborotico tra principio e fine (Madre-Figlio-Padre) e non ultimo l’aspetto epistemologico fondamentale della Forma-formante il Contenuto. (C.F.)